Posts Tagged ‘ lancio ’

Il CEO di BlackBerry conferma l’arrivo di Messenger su iOS entro la fine dell’estate

giu 28th, 2013 | By

In questo nostro articolo vi avevamo riportato che il nuovo servizio di messaggistica BlackBerry, BBM , sarebbe approdato su iOS il 27 giugno . Così non è stato, ma il CEO della società canadese ha rilasciato alcune interessanti dichiarazioni a riguardo. BlackBerry Messenger è il nuovo servizio di messaggistica multi-piattaforma proprietario della società canadese, la quale vanta un’esperienza particolarmente elevata nel settore delle comunicazioni. Tuttavia, il servizio doveva sbarcare su iOS e Android il 27 giugno, ma così non è stato. Comunque sia, il  CEO di BlackBerry, Thorsten Heins  ha nuovamente ribadito i piani della società, ovvero rilasciare BBM per iOS e Android “ prima della fine dell’estate “. Purtroppo non si sa ancora la data precisa del rilascio, ma almeno sappiamo con certezza che il servizio sarà disponibile nei prossimi mesi. BlackBerry è famosa per i suoi lunghi ritardi, come per il lancio di BlackBerry OS 10, quindi non c’è da stupirsi che la data del 27 giugno sia stata posticipata. Quello che possiamo dirvi, e che BBM per iOS e Android riscuoterà un notevole successo. Circolano già molte richieste, tanto che alcuni truffatori hanno iniziato a rilasciare false applicazioni su Google Play chiamate BBM, piene di pubblicità, e siti web dannosi che promettono una versione beta del servizio. BBM sarà compatibile con tutti i dispositivi con sistema operativo Android 4.0 Ice Cream Sandwich o superiori, e iPhone con iOS 6 o superiori. Naturalmente il download sarà completamente gratuito. Voi siete impazienti di provare questo nuovo servizio? Via | CultOfAndroid



“Piante contro Zombie 2″ rimandato a fine estate

giu 27th, 2013 | By

Brutte notizie per tutti gli appassionati di “Piante contro Zombie”: il secondo capitolo della saga, previsto per il 18 luglio, è stato posticipato a fine estate. Insomma, il seguido di uno dei giochi più apprezzati per iPhone e iPad arriverà presumibilmente a settembre e sarà esclusiva dell’App Store. Il titolo è stato progettato da zero, con nuovi mondi, nuovi livelli e nuovi personaggi. Ci saranno anche nuove modalità di gioco e altre ne saranno aggiunte con successivi aggiornamenti. Avremo anche nuovi potenziamenti da utilizzare durante il gioco e la possibilità di interagire direttamente con gli zombie, sia tramite le difese delle varie piante, sia tramite altri oggetti. Plants vs. Zombies 2 sarà disponibile gratuitamente, ma ci saranno tantissimi potenziamenti acquistabili tramite in-app purchase. Al momento del lancio, Plants Vs Zombies 2 sarà caratterizzato da tre diversi mondi, ciascuno dei quali ambientato in differenti periodi di tempo e in differenti aree geografiche. I giocatori dovranno unirsi al protagonista Dave in un viaggio attraverso il tempo, trovandosi a vagare per l’antico Egitto, mari infestati da pirati e il selvaggio west. Questi diversi mondi hanno permesso a PopCap di sbizzarrirsi per quanto riguarda il look dei vari personaggi, dato che il loro design cambierà di volta in volta a seconda del tema di background. In PVZ2 ogni mondo ha la sua mappa con un percorso predefinito da seguire, formato da 10 livelli. Se il numero totale di 30 dovesse sembrare esiguo, così non è, perché ciascuno potrà essere affrontato per ben tre volte in diverse modalità: potrebbe esserci un limite alla quantità di soli da spendere, per esempio, o un limite nel numero di piante che si possono avere in contemporanea sullo schermo. Inoltre, se già questo conferisce al titolo un alto tasso di rigiocabilità, il percorso si dirama ulteriormente verso altri livelli contenenti diverse tipologie di sfide e minigiochi. Tra le novità di questo PVZ2 ci sono anche i diversi tipi di Zombie e di armi.  Su questi, ovviamente, vi daremo maggiori informazioni con un’apposita recensione completa. Concludiamo allora questo articolo con una piccola curiosità. Sappiamo che nel 2011 EA ha acquisito PopCap. Ma come influisce questo sul gioco? Lo stesso Murray spiega che il primo logo che l’utente vedrà all’avvio del gioco è quello “EA”,  ma questo non ha influenzato negativamente la realizzazione di PVZ2: Una completa anteprima è disponibile qui .



Pegatron: l’iPhone Low Cost non sarà poi così economico

giu 20th, 2013 | By

Le voci su un ipotetico iPhone economico circolano da molto tempo, ma negli ultimi tempi queste si sono intensificate maggiormente. Nella giornata di oggi però, il presidente di Pegatron ha dichiarato che il dispositivo non sarà poi così economico. Sarà vero? L’iPhone Low Cost non sarà economico. È un controsenso, ma in sintesi è questa la dichiarazione rilasciata da  T.H. Tung , presidente di Pegatron . Secondo le sue dichiarazioni infatti, il dispositivo in questione avrà un prezzo superiore alle aspettative per via delle qualità costruttive stesse. Egli ha continuato dicendo che la sua produzione è a pieno regime (Pegatron è infatti il principale produttore del dispositivo). Ricordiamo che l’iPhone “economico” è atteso per questo autunno, ci si aspetta un dispositivo leggermente più spesso rispetto ad iPhone 5 e con un retro formato da materiali plastici. Via | iClarified



Bordi arrotondati e spessore maggiore per iPhone Low Cost: ecco le custodie

giu 18th, 2013 | By

L’ipotesi del lancio di un iPhone a basso costo si fa sempre più insistente col passare del tempo e le indiscrezioni sono davvero tante. Oggi però è stato postato sul web un video che mostra una presunta custodia di questo dispositivo mai annunciato ufficialmente. Vediamola insieme nei dettagli. Il rumor è stato pubblicato per la prima volta nella giornata di oggi dal blog giapponese Macotakara, il quale già nei mesi scorsi aveva alimentato varie indiscrezioni con altri articoli riguardanti iPhone 5S ed iPhone Low Cost . Oggi però Macotakara ha pubblicato un nuovo video riguardante una custodia, prodotta dalla MGM Corp., dichiarando che fosse la prima custodia per iPhone Low Cost. Come potete vedere dal video, un normale iPhone 5 ci entra quasi alla perfezione senza particolari problemi, ma in realtà essa ha uno spessore maggiore di circa 2 millimetri rispetto alle custodie in circolazione ed inoltre gli angoli sono più arrotondati rispetto alle custodie per i precedenti iPhone. Le informazioni riguardanti il presunto iPhone Low Cost sono poche, ma in linea di massima ci si aspetta un dispositivo con un retro composto da materiali plastici, disponibile in varie colorazioni e con un prezzo inferiore (si parla di $199 con contratto per il mercato americano). Per quanto riguarda la data di lancio invece si crede che potremo già vederlo nei negozi già da questo autunno, in concomitanza col lancio del nuovo iPhone “di punta”. Via | Electronista



BlackBerry Messenger per iOS sbarcherà in App Store il 27 Giugno!

giu 6th, 2013 | By

Il mese scorso, BlackBerry ha annunciato che avrebbe portato il suo famoso servizio BlackBerry Messenger (BBM) sulle piattaforme concorrenti iOS e Android  entro quest’estate. Oggi finalmente arriva la data di rilascio del servizio, ovvero il 27 giugno 2013 . Questa mossa mira a rafforzare l’attuale rete di 60 milioni di utenti attivi al mese della società canadese, con una soluzione multi-piattaforma. A confermare la data di rilascio del servizio è stato un tweet pubblicato da T-Mobile UK , in cui si sostiene che BBM verrà lanciato su iOS e Android, il 27 giugno . Come avete notato dall’immagine, il tweet recita: Grandi notizie, BlackBerry Messenger sarà disponibile per il download su iOS e Android dal 27 Giugno! In una recente intervista rilasciata a  CNET , il CEO BlackBerry Kristian Tear, ha rivelato che la società sta trattando con altri produttori di smartphone per offrire il servizio BBM precaricato sui loro dispositivi. Apple, ovviamente, non sarebbe d’accordo, ma sembra che alcuni telefoni Android potrebbero presto avere il supporto “built-in” per il servizio. Il nuovo BBM vorrebbe copiare i passi della rivale iMessage ed altri servizi cross-platform come WhatsApp Messenger e Facebook, i quali hanno accumulato milioni di utenti attivi. BlackBerry ha chiaramente capito che i benefici potenziali di un’apertura del servizio BBM a più utenti, superano di gran lunga i rischi, ma resta da vedere se la società riuscirà a sollevarsi dalla crisi. Aggiornamento : altre fonti riportano che la data del 27 giugno non è corretta, quindi vi invitiamo a prendere la notizia con la dovuta cautela. Il servizio comunque verrà rilasciato entro ques’estate. Via | MacRumors



Quanti iPod touch sono stati venduti dal 2007 ad oggi? Risposta: tantissimi!

mag 31st, 2013 | By

Nel corso della giornata di ieri, Apple ha presentato un po’ in sordina un nuovo modello di iPod touch da 16GB, senza fotocamera posteriore ad un prezzo ridottissimo. Assieme all’annuncio sono stati dichiarati i dati di vendita in tutta la storia del modello. Ieri Apple ha pubblicato un nuovo modello di iPod touch nel suo store online: una versione da 16GB senza fotocamera posteriore proposto al prezzo invitante di 249€ in Italia, ne avevamo parlato in questo articolo . Assieme alla presentazione del prodotto, la società avrebbe indicato il numero di iPod touch venduti dal 2007 (anno della presentazione del primo modello) ad oggi. La società avrebbe venduto più di 100 milioni di iPod touch nel corso degli ultimi sei anni, una cifra che non possiamo paragonare alle vendite di iPhone, ma che rappresentano un grande traguardo per la società considerato il settore certamente più di nicchia in cui si va ad inserire. L’iPod touch originale è stato lanciato sul mercato pochi mesi dopo l’introduzione del primo iPhone e da allora ha ricevuto aggiornamenti hardware e software, alla stregua di iPhone. Di fatto possiamo definirlo come un iPhone senza modulo telefonico e GPS. Via | 9To5Mac



Quando uscirà il nuovo iPhone 5S? E quando sarà disponibile iOS 7?

mag 21st, 2013 | By

Tra poche settimane si terrà l’attesa WWDC 2013, dove Apple presenterà con ogni probabilità il nuovo sistema operativo iOS 7 per iPhone e iPad. Ma quando sarà disponibile per tutti? E quando saranno presentati i nuovi iPhone? Il nuovo iPhone Quando uscirà l’iPhone 5S? E’ difficile, se non impossibile, che Apple presenti un nuovo iPhone alla prossima WWDC, conferenza che, invece, sarà tutta incentrata su iOS 7. Proprio perchè l’iPhone 5S (o iPhone 6) monterà il nuovo sistema operativo, un rilascio del dispositivo prima di settembre è quanto meno improbabile. Tra le novità del nuovo iPhone dovremmo avere una fotocamera migliorata, un sensore per le impronte digitali e un processore più potente. L’estetica non dovrebbe cambiare se sarà iPhone 5S ma, se invece sarà iPhone 6 (molto improbabile), ci saranno novità anche dal punto di vista del design. Lancio previsto: Settembre Disponibilità: Ottobre L’iPhone economico Si parla molto di un possibile iPhone economico destinato ai mercati emergenti, ma che potrebbe arrivare anche in Italia. Non sappiamo se Apple dedicherà una conferenza apposita, ma con ogni probabilità verrà lanciato insieme al nuovo iPhone sempre dopo l’estate. Il dispositivo dovrebbe essere realizzato in plastica e avere una forma diversa dall’iPhone 5. Il prezzo dovrebbe aggirarsi intorno ai 350€. Lancio previsto: Settembre Disponibilità: Ottobre iOS 7 Quando uscirà iOS 7? In questo caso abbiamo più certezze: il nuovo sistema operativo sarà presentato il 10 giugno e verrà rilasciato per i soli sviluppatori già dalle ore immediatamente successive. iOS 7 sarà poi disponibile per tutti solo dopo l’estate, forse ad inizio settembre quando Apple presenterà i nuovi iPhone e iPad. Sulle novità del sistema operativo non ci pronunciamo, in quanto manca davvero poco! Lancio previsto: 10 giugno Disponibilità: Giugno versione Beta per gli sviluppatori – Settembre per tutti gli utenti



Cydia arriva su Play Store: i tweak per dispositivi iOS con Jailbreak saranno compatibili anche con Android

mag 14th, 2013 | By

Molti di voi sapranno sicuramente cos’è  Cydia  e di come è possibile installarla sul proprio dispositivo. I tantissimi tweak presenti sono stati sempre un’esclusiva per i dispositivi iOS, fino ad oggi. Saurik , il suo sviluppatore, ha però rilasciato una versione del Cydia Substrate anche per Android e quindi è ora possibile creare e scaricare i tweak anche dal Google Play Store ! Questa potrebbe essere una gran bella notizia per tutti gli utilizzatori di Android. Infatti, la compatibilità del Cydia Substrate implica che gli sviluppatori potranno creare tantissimi tweak come avviene da tempo su iOS. Saurik ha dichiarato che il Cydia Substrate è compatibile pressoché con tutti i dispositivi Android che abbiano una versione software compresa tra la 2.3 e la 4.2. Ovviamente è necessario possedere un dispositivo rootato, dopodiché basterà installare il software per l’installazione ( link Play Store ) ed iniziare a cercare sul Play Store i tweak da installare. Ebbene sì, dal Play Store. Google infatti è molto più libera di Apple sotto questo punto di vista e quindi i tweak possono essere pubblicati direttamente sullo Store ufficiale , senza il bisogno di creare un Cydia Store come su iOS. Personalmente trovo però la cosa abbastanza pericolosa perché si rischierebbe di trovare incompatibilità o bug, frequentissimi nel mondo dei tweak. Al momento i tweak disponibili sono davvero pochi, ma sicuramente nel giro di poco tempo ne arriveranno decine e decine. Alcuni tweak importanti però sono già disponibili, come ad esempio WinterBoard , il quale consente di modificare il tema del dispositivo (questo potrebbe aprire la strada a personalizzazioni derivanti da altre ROM come le varie interfacce  TouchWiz , Sense , CyanogenMod , Apex e così via). Il Cydia Substrate rappresenta quindi una possibilità in più sia per gli utenti Android, i quali potranno personalizzare ulteriormente il proprio dispositivo, sia per gli sviluppatori, i quali potranno sbizzarrirsi (e guadagnare) ancora di più con la pubblicazione di nuovi tweak. Via | iDownloadBlog



“iPhone 6: non ci crederete. Neppure quando lo avrete visto”: la pagina di presentazione Apple vista con gli occhi di un utente

mag 10th, 2013 | By

In questo articolo vi proponiamo una serie di splendidi rendering di un  ipotetico iPhone 6 caratterizzato, tra l’altro, dalla presenza di un display “edge-to-edge”, ottenuto rimuovendo completamente la cornice laterale. Si tratta ovviamente di un concept di come potrebbe essere la pagina di presentazione Apple dopo il lancio del dispositivo… Godetevi le immagini: L’attuale processo di produzione dell’iPhone 5, sebbene inventivo, innovativo e stupefacente, è altamente complesso ed è stato accompagnato da  una curva di apprendimento ripida per gli addetti coinvolti nel processo. Il concept riguardante l’iPhone 6 di cui avete osservato le immagini, porta l’innovazione mobile al livello successivo, combinando l’alluminio con la fibra di carbonio per creare un guscio “unibody” senza soluzione di continuità, pensato per aumentare la resistenza del prodotto diminuendone al contempo il peso. La fibra di carbonio, da sola, è rigida e non si piega. Per questo motivo, qualunque forte impatto potrebbe portare alla frantumazione. Al contrario, l’alluminio non è altrettanto rigido quanto la fibra di carbonio ma offre una maggiore flessibilità, potendo piegarsi senza rompersi. Creando un materiale composito di alluminio-carbonio, l’iPhone 6 potrebbe guadagnare una riduzione del 40% riguardo il peso ed un aumento di resistenza del 60%. Dunque, in caso di caduta non dovrebbe rompersi e i graffi dovrebbero diventare un mero ricordo del passato, il che potrebbe determinare uno sconvolgimento dell’industria dell’”aftermarket” riguardante le cover. Il processo produttivo per un involucro di tale tipo, peraltro, è già stata utilizzata, provata e testata. Inoltre, l’attuale processo produttivo,  potrebbe essere combinato con il sistema di saldatura già utilizzato sul design degli ultimi iMac.   Cosa ve ne sembra? Via storie correlate Morgan Stanley: a giugno inizierà la produzione di due nuovi iPhone Nei listini Vodafone UK compare l’iPhone 6! iOS 7: ecco un nuovo concept “made in Italy” che mostra alcune delle possibili novità [Video] Un nuovo concept rinnova iOS e gli dona uno stile pulito e minimalista



Morgan Stanley: a giugno inizierà la produzione di due nuovi iPhone

mag 8th, 2013 | By

In un recente viaggio per visitare i principali fornitori Apple che risiedono in Asia, Katy Huberty di Morgan Stanley ha ottenuto una serie di informazioni secondo le quali a giungo-luglio inizierà la produzione di più modelli di iPhone. I nuovi smartphone Apple saranno probabilmente lanciati a settembre, ma al momento Huberty non fornisce altri dettagli sui possibili modelli che saranno rilasciati. Sembra, comunque, che il 2013 sarà l’anno dell’iPhone 5S e di un altro iPhone di tipo economico, da lanciare in primis nei paesi in via di sviluppo. In una fase successiva, l’iPhone economico dovrebbe essere rilasciato anche negli altri paesi, con convenzioni più vantaggiose per quei carrier che ancora non hanno stretto accordi con Apple. Questo potrebbe garantire all’iPhone di conquistare milioni di nuovi utenti in tutto il mondo e di far crescere l’eco-sistema iOS. Per quanto riguarda il modello attuale, Huberty fa sapere che i fornitori Apple hanno confermato di essere in linea con le aspettative e con gli ordini previsti, e che non si può parlare di mercato in flessione per quanto riguarda l’iPhone 5. Alla luce di queste novità, Morgan Stanley ha consigliato l’acquisto di azioni AAPL agli investitori, in quanto nei prossimi mesi il loro valore dovrebbe superare soglia 540$. [via] storie correlate Rovio aggiorna Bad Piggies con 15 livelli inediti e nuovi gadget Apple studia l’introduzione di bottoni invisibili sui prossimi iPhone? Perfection: voglia di perfezione in questo cut game Kwikset Kevo: la serratura di casa si apre e si chiude con l’iPhone Aumenta la presenza di iOS 7 nel traffico di vari siti web in vista della WWDC



Le Smart TV sono in continuo aumento: i tempi sono maturi per una iTV Apple?

mag 3rd, 2013 | By

Le Smart TV sono in commercio ormai da un po’ di anni e col passare del tempo offrono contenuti sempre migliori ed in maggiore quantità. Anche apparecchi esterni quali la Apple TV o la Google TV (sul suolo americano) riscuotono sempre più successo. In molti pensano quindi che i tempi siano maturi per una vera e propria TV targata Apple. Secondo una ricerca condotta da TDG sul suolo americano, nel 2012 il 14% delle persone raggiunte da una connessione ad internet a banda larga, ha abbinato alla propria TV domestica anche piattaforme esterne come l’Apple TV per poter vedere contenuti aggiuntivi. Inoltre, il mercato delle Smart TV sta crescendo anch’esso esponenzialmente, guidato soprattutto dai prodotti di LG e Samsung: tra il 2011 ed il 2012 i possessori di queste nuove TV sono cresciuti dal 12% al 25%. Nonostante non tutte le funzioni “Smart” siano realmente utilizzate, ben il 69% di queste TV sono connesse alla rete. Guardando tutti questi dati sembra quindi che il mercato sia ormai pronto per una vera e propria televisione di Apple. Lo stesso Jobs , nella celebre biografia pubblicata da  Walter Isaacson , ha dichiarato l’intenzione di voler rivoluzionare il settore televisivo . Gli ultimi rumor affermano che una eventuale TV di Apple avrà un’ integrazione con Siri ed avrà una risoluzione pari a 3840 x 2160 grazie alla tecnologia 4K . Per quanto riguarda la data di lancio, non è ancora per niente certa, in quanto gli stessi analisti continuano a cambiare idea a causa di rumor contrastanti. Attualmente però si parla non prima della fine del 2013 o inizio 2014. Via | Macrumors



Ritardi per iOS 7? No, l’aggiornamento arriverà nei tempi previsti

mag 1st, 2013 | By

Anche se poche ore fa si era parlato di un possibile ritardo nel lancio di iOS 7, ora arriva una smentita semi-ufficiale: la nuova versione del sistema operativo per iPhone e iPad arriverà nei tempi previsti e senza alcun tipo di ritardo. La notizia della smentita non è stata riportata da un blog cinese o semi-sconosciuto, ma da AllThingsD , uno dei portali più vicini agli ambienti Apple. Dal nuovo report veniamo a sapere che sì, Apple ha effettivamente spostato alcuni ingegneri di OS X su iOS, ma che questo è stato fatto proprio per velocizzare i tempi e lanciare iOS 7 in modo puntuale. Insomma, l’atteso aggiornamento arriverà in tempo, con il lancio della prima beta previsto per metà giugno e il rilascio definitivo previsto per il prossimo autunno. AllThingsD conferma poi che iOS 7 sarà un aggiornamento molto importante, soprattutto dal punto di vista dell’interfaccia grafica e ripetendo le stesse novità elencate anche da Bloomberg in un precedente articolo . Ad esempio, modifiche radicali saranno presenti nelle app Calendario e Mail.   storie correlate Il Dipartimento di Difesa autorizza l’utilizzo di iOS 6 per le agenzie governative Nuova truffa di phishing per rubare account Apple! EFF: Apple non garantisce i tuoi dati se a richiederli è il governo Usare Siri in auto è pericoloso quanto scrivere un SMS? Forse non è proprio così… Adobe anuncia Lightroom per iOS




Warning: file_put_contents(/home/iltuoiph/public_html//wp-content/cache/qc-c-ffc6ee02dd7c551d7308e7e7e5d0f376-5a4f3e40c24bec4505aeda4c22a64fa3-e315154ae8be48ede9171006c65fab6c.53c2307ec6dd09.19147860.tmp) [function.file-put-contents]: failed to open stream: Disk quota exceeded in /home/iltuoiph/public_html/wp-content/advanced-cache.php on line 229

Fatal error: Uncaught exception 'Exception' with message 'Quick Cache: failed to write cache file for: `/iphone/tag/lancio`; possible permissions issue (or race condition), please check your cache directory: `/home/iltuoiph/public_html//wp-content/cache`.' in /home/iltuoiph/public_html/wp-content/advanced-cache.php:233 Stack trace: #0 [internal function]: quick_cache\advanced_cache->output_buffer_callback_handler('<!DOCTYPE html ...', 5) #1 /home/iltuoiph/public_html/wp-includes/functions.php(2773): ob_end_flush() #2 [internal function]: wp_ob_end_flush_all('') #3 /home/iltuoiph/public_html/wp-includes/plugin.php(429): call_user_func_array('wp_ob_end_flush...', Array) #4 /home/iltuoiph/public_html/wp-includes/load.php(580): do_action('shutdown') #5 [internal function]: shutdown_action_hook() #6 {main} thrown in /home/iltuoiph/public_html/wp-content/advanced-cache.php on line 233